Specialisti contro generalisti

La lotta per la sopravvivenza sul web è durissima. Non è ancora stato calcolato quanti blog muoiono al minuto, ma sono tanti. E vi posso assicurare che sono blog generalisti.
Sul web, infatti, trionfano finalmente gli autori specialisti, quelli che hanno passato la vita a documentarsi sulle malattie causate dagli acari della polvere, quelli che conoscono 350 ricette a base di zucca, quelli che sanno tutto di videogames, quelli che hanno letto l’intera produzione letteraria coreana. Il futuro del web è nell’informazione settoriale, prelibata goccia di conoscenza, ghiotta primizia da collezionisti.
I blog generalisti con le loro opinioni sul mondo, le segnalazioni di notizie varie, i disparati riferimenti alle esperienze personali sono destinati a finire nei bassifondi della rete, dove nessuno li leggerà. Lì nei bassifondi incontreranno altri blog come loro, che non hanno saputo decollare, che non hanno capito l’importanza di scegliere un argomento specifico e dedicarvi cura e attenzione, che hanno aumentato l’entropia invece di fornire un contributo di conoscenze utile e specifico, che magari venivano aggiornati solo una volta alla settimana o addirittura una volta ogni due settimane.
Anche questo blog finirà sotto un ponte, a scaldarsi accanto a un fuoco e quando saranno finiti i cartoni non resterà che alimentare la fiamma con i post.

Annunci

One Response to Specialisti contro generalisti

  1. pamarasca ha detto:

    Ciao. Arrivo qui da anobii. Non sono del tutto d’accordo: è vero che gli specialisti sono sulla via del trionfo, d’altronde accade da anni, è un processo graduale: chiedi ad uno storico dell’arte di oggi di uscire dal seminato del suo ventennio preferito e vedrai 🙂 Però, c’è anche qualcosa d’altro: nel web si sviluppa una selezione sui contenuti, non solo sull’approccio. E c’è un sapere nuovo, “di connessione”, che permette di allargare i confini dei discorsi e nasce per forza dai generalisti.
    Chissà, forse me le canto da solo. O le canto a te. Ma sono convinto che il tuo blog non finirà sotto un ponte, perché sarà un ponte.
    ciao ciao

    p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: