Specialisti contro generalisti

6 gennaio 2010

La lotta per la sopravvivenza sul web è durissima. Non è ancora stato calcolato quanti blog muoiono al minuto, ma sono tanti. E vi posso assicurare che sono blog generalisti.
Sul web, infatti, trionfano finalmente gli autori specialisti, quelli che hanno passato la vita a documentarsi sulle malattie causate dagli acari della polvere, quelli che conoscono 350 ricette a base di zucca, quelli che sanno tutto di videogames, quelli che hanno letto l’intera produzione letteraria coreana. Il futuro del web è nell’informazione settoriale, prelibata goccia di conoscenza, ghiotta primizia da collezionisti.
I blog generalisti con le loro opinioni sul mondo, le segnalazioni di notizie varie, i disparati riferimenti alle esperienze personali sono destinati a finire nei bassifondi della rete, dove nessuno li leggerà. Lì nei bassifondi incontreranno altri blog come loro, che non hanno saputo decollare, che non hanno capito l’importanza di scegliere un argomento specifico e dedicarvi cura e attenzione, che hanno aumentato l’entropia invece di fornire un contributo di conoscenze utile e specifico, che magari venivano aggiornati solo una volta alla settimana o addirittura una volta ogni due settimane.
Anche questo blog finirà sotto un ponte, a scaldarsi accanto a un fuoco e quando saranno finiti i cartoni non resterà che alimentare la fiamma con i post.

Annunci