Soli da morire

Ieri sera ho visto un film molto intenso e delicato: “Lars e una ragazza tutta sua”. Se avete intenzione di guardarlo non leggete questo post, perché sto per rovinarvi il gusto della sorpresa.
Il film è uscito nelle sale questo inverno, presentato e montato nel trailer come una commediola intrigante.
Naturalmente è tutt’altro.
Lars è un ragazzo solitario e incapace di avere un contatto fisico e sentimentale con le persone, che cerca di tenere sempre a distanza di sicurezza. Nessuno fa caso a questa sua difficoltà di relazione, tranne la moglie del fratello, che vorrebbe aiutarlo, coinvolgendolo e facendolo sentire accolto e accettato.
Quando Lars presenta la sua ragazza Bianca ai famigliari, il problema del ragazzo diventa evidente: Bianca è una bambola di plastica.
La dottoressa del villaggio spiega ai famigliari di Lars che l’arrivo di Bianca non è un male: Lars è in un momento di disagio psico-fisico e la distorsione della realtà che ha messo in atto è un modo per superare questo disagio.
La famiglia di Lars decide di aiutarlo nel percorso di crescita coivolgendo anche il resto del paese, che risponde in modo solidale e attivo.
Ho trovato molto delicato il modo in cui viene presentata la distorsione della realtà, come risposta ad un disagio mentale profondo, come risorsa messa in atto dall’uomo per superare la crisi. Molto interessante anche come viene messa in scena la reazione della società al “malato”: nella nostra società si reagisce con lo stigma, nella società della finzione si attua un comportamento di accoglienza e accettazione.
Se mai vi siete sentiti soli da morire, guardatevi questo film.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: