Sulla scuola

Qualche giorno fa ho scoperto che la scuola a tempo pieno è stata inventata dalle mie parti, e cioè a Spilamberto (MO). Fu il preside di una scuola elementare a proporre che i bimbi potessero rimanere a scuola per più tempo. In questo modo si voleva fornire un supporto ai genitori che lavoravano, ma soprattutto permettere ai figli delle classi più povere di ricevere una istruzione di alto livello.
Negli anni ’60, infatti, soltanto i bimbi nati nelle famiglie più ricche potevano avere una buona formazione, e questo creava un divario ancora maggiore tra i ceti. L’introduzione della scuola a tempo pieno è nata proprio per cercare di porre rimedio a questa diseguaglianza, di cui i bambini non avevano colpa.
Tutto questo l’ho ascoltato in una intervista all’allora sindaco di Spilamberto, che aveva condiviso l’idea del tempo pieno scolastico e l’aveva realizzata nel suo paese. L’ex sindaco, nell’intervista, si commuoveva fino alle lacrime al pensiero di quei bambini che oggi rimarranno senza una istruzione adeguata e saranno nuovamente vittime innocenti della diseguaglianza sociale. Ognuno tragga le conclusioni che desidera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: